Domenica 02 aprile 2017 – C.A.I. Sezione di Tolmezzo – VIE ATTREZZATE ROSE D’INVERNO – MONTE GRISA

Domenica 02 aprile 2017
C.A.I. Sezione di Tolmezzo
VIE ATTREZZATE ROSE D’INVERNO – MONTE GRISA
PRENOTAZIONE: Obbligatoria, in sede CAI Tolmezzo, entro venerdì 17 marzo, con versamento della caparra di 15 euro e con il proprio recapito telefonico. tel/fax: +39 0433 466446 MARTEDI’ e VENERDI’ dalle 17:30 alle 19:00
RITROVO 1: Tolmezzo, Sede CAI (parcheggio piscina). PARTENZA Ore 07.00
RITROVO 2: Parcheggio località San Lorenzo. PARTENZA Ore 09.00
MEZZO DI TRASPORTO: Pullman se si raggiungono almeno 20 prenotazioni altrimenti mezzi propri
DIFFICOLTÀ: T – EEA
QUOTA PARTENZA: 220 m; QUOTA MASSIMA: 330 m
DISLIVELLI E TEMPI INDICATIVI: salita: 110 m / Ore 1.50; discesa:110 m / Ore 1.50; TOTALE Ore 3.40
ABBIGLIAMENTO: Da bassa montagna
ATTREZZATURA: Casco e kit da ferrata omologato
RIFERIMENTO CARTOGRAFICO: Tabacco – Foglio 047
COORDINATORI: Mazzolini Lino (328 4650114); Grosso Mirella (347 0917486); Spangaro Davide (338 4298357)

DESCRIZIONE SOMMARIA DEL PERCORSO
Durante la mattinata si percorreranno le varie vie ferrate delle “Rose d’inverno” che si trovano a poca distanza dal parcheggio di
S. Lorenzo. Nel pomeriggio trasferimento a Opicina (località Obelisco), dove ha inizio la camminata lungo la via Napoleonica, giungendo fino
a Prosecco. Percorso molto gratificante per il panorama che si gode su tutto il golfo di Trieste. Il rientro da Prosecco avverrà passando per
la Vedetta Italia e per il Santuario del M.Grisa; da qui per sentiero nei boschi si ritorna al punto di partenza

http://escursionismo.caitolmezzo.it/2017/03/

Venerdì 10 marzo 2017 alle ore 18.30 – Lezioni di cultura alpina – 5^ edizione La fauna del Friuli Venezia Giulia

Venerdì 10 marzo 2017 alle ore 18.30, nella sala eventi della Società Alpina Friulana ad Udine in via Brigata Re 29

Lezioni di cultura alpina – 5^ edizione – La fauna del Friuli Venezia Giulia

la Società Alpina Friulana con il patrocinio e la collaborazione della Regione Friuli Venezia Giulia, del Parco Naturale Dolomiti Friulane, del Parco Naturale delle Prealpi Giulie, del Comune di Udine e del Comitato Scientifico del Club Alpino Italiano, organizza una serata dedicata allo straordinario patrimonio di biodiversità del Friuli Venezia Giulia, da conoscere, tutelare e vivere.
Il Friuli Venezia Giulia è la regione che nell’arco alpino ha la maggiore biodiversità, un patrimonio unico e tutelato da un’ampia rete di aree naturali protette, ma soprattutto un patrimonio che dobbiamo imparare a conoscere per saperlo tutelare maggiormente. Questo corso si prefigge di approfondire la conoscenza della fauna regionale (soprattutto quella dell’ambiente alpino) imparando a riconoscere le specie principali e le relative caratteristiche ed abitudini.
Il corso è aperto a tutti: studiosi, esperti e insegnanti potranno confrontarsi con altri colleghi, gli studenti avranno la possibilità di ampliare il proprio bagaglio di conoscenze e trovare stimolo per ulteriori studi, approfondimenti e ricerche, i semplici appassionati troveranno modo di soddisfare le proprie curiosità. I partecipanti riceveranno un attestato, che gli studenti potranno utilizzare anche ai fini dell’ottenimento del credito scolastico.
La conferenza di venerdì 10 marzo sarà tenuta dal Dott. Giuseppe Muscio (Direttore del Museo Friulano di Storia Naturale), dal Dott. Graziano Danelin (Direttore del Parco Naturale delle Dolomiti Friulane) e dal dott. Stefano Santi (Direttore del Parco Naturale delle Prealpi Giulie), che ci introdurranno nell’argomento del corso e ci parleranno della straordinaria biodiversità regionale e delle aree naturali protette, un patrimonio da conoscere, tutelare e vivere.
La conferenza è aperta a tutti, l’ingresso libero (posti limitati). Al termine della conferenza, chi lo desiderasse, potrà formalizzare l’iscrizione al corso di formazione che inizierà il successivo 24 marzo.

pieghevolefauna_web