Giovedì 6 Aprile 2017 – MONTE BRINIZA (q. 1630) PREALPI GIULIE

SAF Escursionismo – C.A.I. Sezione di Udine

Giovedì 6 Aprile 2017 – MONTE BRINIZA (q. 1630) PREALPI GIULIE
ISCRIZIONI: Entro mercoledì 05/04/2017 in Sede SAF-CAI Udine
DIFFICOLTA’: Escursionistica Naturalistica
DISLIVELLO: 760 metri
DURATA ESCURSIONE: ore 6.00
TRASPORTO: Mezzi propri
RITROVO: ore 7.30 – Udine – via della Faula difronte al McDonald’s – oppure ore 7.30 Spilimbergo (incrocio Sina – Bar Ponte Roitero)
RIENTRO: ore 18.00
QUOTA di PARTECIPAZIONE: Costo spese viaggio per auto €. 16 da Udine €. 22 da Spilimbergo da suddividere per il numero degli occupanti.
NON SOCI: assicurazione obbligatoria (€ 8 oppure € 14 a scelta dei massimali)
COORDINATORI: A.E.I. Mauro Flora Tel. +39 3315643844; O.N Antonio Nonino Tel: +39 393462848 Commissione Escursionismo
EQUIPAGGIAMENTO: Abbigliamento adeguato di media montagna, scarponcini da trekking, pantaloni lunghi, giacca impermeabile. Un cambio completo da lasciare in auto.
P.S.: Qualora dovessimo trovare neve in cresta, a quota 1560 si devia a dx per il ricovero “Ospedale Militare” di Montemaggiore.
CARTOGRAFIA: ed. Tabacco foglio 026
SOCCORSO: Tel.118 Italia (chiamata di emergenza)

ITINERARIO: Dopo l’incontro di Udine o quello di Spilimbergo, ci troveremo tutti in piazza a Tarcento (sosta caffè). Dalla zona centrale del paese si prende la direzione della S.S. 646 che risale l’Alta Val Torre e seguendo l’indicazione per “Passo Tanamea” raggiungeremo tale località ove troveremo un’ampia zona di Parcheggio.
L’escursione ha inizio lungo la strada asfaltata che dal Passo scende moderatamente per Uccea; percorsi m. 300, poco prima del ponte sul Rio Bianco, si svolta a destra per pista forestale, segnavia C.A.I. 712. Dopo m. 500 di faggeta, si prosegue verso destra ed attraversato un impluvio, attrezzato da una breve fune metallica, si prosegue in bosco sino ad arrivare ai ruderi di Casera Starmaz q.1090. Dopo una serie di tornanti il sentiero passa in prossimità della cima q.1330; si prosegue verso sinistra aggirando il monte Brieschi ed i ruderi di alcune casere q.1390. Usciti dal bosco, con lieve salita si guadagna un valloncello erboso e si arriva alla Sella di Rio Bianco q.1490. Sulla destra ha inizio il sentiero C.A.I. n°742 che con lieve pendenza ci porta alla punta di Montemaggiore q.1610 (quaderno e timbro di vetta). Si continua per Km. 1,5 in leggera discesa fino a raggiungere q.1560 qui deviazione a destra (vedi P.S.) per raggiungere in 15’ l’Ospedale Militare di Montemaggiore q. 1470; sosta per il pranzo.
Il ritorno prevede un semplice sentiero che ha inizio sotto il rifugio che in h.1.45 ci porterà al punto di partenza.

2017_04_06_Monte-Briniza-

 

Domenica 26 marzo 2017 – LA VALLE DI MONTICELLO – Traversata da Grauzaria – Morolz – Moggessa – Moggio

SAF Escursionismo – C.A.I. Sezione di Udine
Domenica 26 marzo 2017 – LA VALLE DI MONTICELLO – Traversata da Grauzaria – Morolz – Moggessa – Moggio
ISCRIZIONI: Entro il 24/03/2017 presso la Sede
PRESENTAZIONE GITA: Giovedì 23 marzo 2017 ore 21.00
QUOTA di PARTECIPAZIONE: Spese di viaggio, da concordare con chi del gruppo mette a disposizione l’auto. I non soci devono attivare l’assicurazione obbligatoria (€. 8,00 o €. 14,00 a scelta dei massimali).
DIFFICOLTA’: E (Escursionistica)
DISLIVELLO: Salita m 510 – Discesa m 700
LUNGHEZZA: km 11
DURATA ESCURSIONE:ore 4.00 (più soste)
TRASPORTO: mezzi propri
PARTENZA: ore 7.30 da Udine – NUOVO TERMINAL BUS in Via della Faula – angolo Via Cadore fronte McDonald’s – ore 8.00 da Gemona del Friuli c/o Bar “Al Fungo”
RIENTRO: ore 15.30 circa

DATI E CONSIGLI UTILI PER L’ESCURSIONE:
EQUIPAGGIAMENTO: Abbigliamento normale da media montagna: scarpe da trekking o scarponi, bastoncini, giacca vento, cuffia, guanti, pantaloni lunghi e camicia/maglia con le maniche lunghe.
NOTE: Escursione facile priva di difficoltà tecniche, di livello escursionistico. Nella zona è notoriamente presente la zecca: si consiglia di adottare alcune precauzioni prima dell’escursione (pantaloni e maglietta con le maniche lunghe, di spruzzare sugli abiti un repellente a base di piretro) e di controllarsi adeguatamente al rientro. Attenzione: nella notte tra sabato e domenica torna l’ora legale (si spostano avanti di un’ora le lancette dell’orologio).
CAPOGITA: Marco Cabbai e Ermes Furlani della Commissione Escursionismo Tel. +39 366 1858439

DESCRIZIONE DELL’ ESCURSIONE: Dal parcheggio si prosegue brevemente in salita per poi attraversare il Rio della Forchia. Saliamo sulla strada asfaltata per alcuni tornanti, imboccando dopo circa 15 minuti il sentiero CAI 418 che si segue per circa 40 minuti giungendo a Badiuz (m 840 – prima frazione di Monticello). Si prosegue sempre seguendo il segnavia 418 e dopo aver attraversato il Borgo di Mezzo e Morolz si inizia il tratto di itinerario in discesa verso la frazione di Moggessa di Là (m 510) che si raggiunge grazie ad una agevole stradina. Si prosegue, ora, percorrendo sempre il sentiero 418 che discende in breve fino al ponticello sul Rio Mulin e risale sul versante opposto all’abitato di Moggessa di Qua (m 510). Da qui inizia il tratto in salita che porta alla forca di Moggessa (m 665) da cui, divallando, in breve si raggiunge Borgo Costa di Moggio Udinese dove abbiamo parcheggiato le prime auto all’andata.
Il territorio nei dintorni di Moggio Udinese, per la sua posizione e variegata conformazione, sembra faccia da ponte tra le Alpi Giulie e Alpi Carniche, e fra le Alpi e le Prealpi, un settore di transizione fra i diversi distretti alpini e ciò lo pone in una particolare condizione di preziosità e compendio di varie caratteristiche ambientali. Le tracce dell’uomo, cioè l’impatto antropico, seppur costantemente presente, nel complesso non è rilevante e si possono ancora apprezzare paesaggi con caratteristiche naturali di particolare bellezza.
Valle di Monticello