01 – Prima tappa da Sesto (M. Elmo) al Rifugio Obstansersee Hutte

Traversata Carnica – Karnischer Hohenweg


Da Sesto (M. Elmo) 2.060m

Al Rifugio Obstansersee-Hutte 2.300m


Difficoltà:EE
Periodo consigliato:Estate – Autunno
Lunghezza del percorso:14,8 Km
Dislivello in salita:1.409 m
Dislivello in discesa:406 m
Tempo di percorrenza:4:55 ore
Sentieri C.A.I.4a – 403 (segnavia Traversata Carnica – triangolo rosso e bianco)
Mappa Tabacco10
Punti di appoggioFunivia Sesto Monte Elmo, Via Dolomiti, 45, 39030 Sesto BZ, aperta tutti i giorni dalle 08:30 alle 17:30. Obbligatorio l’uso della mascherina.
Rifugio Gallo Cedrone – Tel. +39 0474 830046 – Tel. +39 340 3934231 E-Mail: info@hahnspielhuette.com con un’unica unità abitativa per 2 – 4 persone.
Rifugio Sillianer – Tel.: +43/664/5323802 – E-Mail: viktoria_sch@hotmail.com
Rifugio Obstansersee aperto orientativamente dal 20 giugno a fine settembre con 60 posti letto – Tel.: +43 (0)664/1618723 oppure +43 (0)664/5045745 – E-Mail: info@bodner.tirol Per prenotare online: www. I posti letto posti vengono tenuti riservati fino alle 16:30 del giorno di arrivo. Se si arriva più tardi, chiamare
+43 48485422. Non dimenticate il sacco a pelo, i sacchi a pelo sono obbligatori nel Rifugio.
Orari autobusOrari autobus linea S.CANDIDO – SAPPADA – TOLMEZZO – UDINE – TRIESTE. Call center TPL FVG: 800 052040
Meteo Alto Adigehttp://meteo.provincia.bz.it/
Info Sestohttps://www.tre-cime.info/it/sesto.html
Ufficio Turistico Sesto: Tel.: 0474 710310
Web CamVista dal Hotel Gruber sulla Meridiana di Sesto

Avvicinamento

Per chi vuole usare i mezzi pubblici partenze da Tolmezzo (autostazione) con l’autobus alle ore 08:55 e arrivo a Sesto Albergo Sesto 11:38. (orari Trieste – San Candido (BZ)). Si parte da Sesto, qui si prende la funivia che porta sul Rifugio M.Elmo dove ha inizio l’escursione.


Descrizione del percorso

Dal Rifugio M.Elmo (mt 2041) si continua fino al Rif. Gallo Cedrone (mt. 2150) poi si passa sotto il M.te Elmo si continua sempre sul sentiero n°4 fino al rifugio Sillianer hutte mt. 2447 (per chi volesse godersi gli splendidi panorami dell’estremità occidentale della Traversata Carnica questo è il posto ideale, allungando però la traversata di un giorno) dopo si prende il sentiero n° 403 si passa sotto il m.te Arnese e si continua fino alla Cima di Pontegrotta. Ora si percorre quasi in cresta il m.te La Muta, la Montagna del Ferro e poi si scende verso il lago Obstanser see (mt. 2304) dove troviamo la nostra meta il rifugio Obstasersee Hutte dove è possibile pernottare e farsi una doccia calda.



Prima tappa – Tracciato GPS

Caricamento della mappa in corso, attendere...

Tracciato GPS sulla cartina TabaccoMap 1:25.000



Suggerimenti e considerazioni sulla prima tappa della Traversata Carnica 2020

Se la nostra intenzione sarà quella di fare tutta la traversata e perciò avremo in programma un’uscita di 10 giorni il primo problema che ci dovremmo porre sarà dove lasciare le macchine per ritrovarle disponibili al rientro dall’ultima tappa che si troverà a 150 km in linea d’aria dalla prima che abbiamo lasciato alla partenza cioè a Tarvisio.

Eccomi a commentare la prima scheda ovvero la prima tappa, la più importante perchè si dovrà decidere come raggiungerla in base alla disponibilità degli automezzi e al numero di tappe che si vorranno fare, mi spiego.

La scelta che feci sette anni fa fu quella di usare i mezzi pubblici per agevolarmi nel recupero delle macchine e quest’anno faremo la stessa cosa.

La prima macchina la lasceremo alla Stazione della Carnia nel parcheggio dell’omonimo paese, cioè qui: che non è a pagamento e perciò non dovremo pagare nulla al nostro rientro. Così facendo quando arriveremo a Coccau di Sotto, dopo aver percorso l’ultima tappa, prenderemo l’autobus che ci porterà a Tarvisio e da qui prenderemo il primo treno disponibile che ci condurrà proprio alla Stazione della Carnia dove appunto avevamo lasciato la prima macchina.

La seconda macchina la lasceremo a Tolmezzo nel parcheggio che si trova vicino al distributore dall’acqua, dove ci mettono le giostre durante il mercato dei Santi in ottobre cioè qui: e che è a pochi passi dalla stazione delle corriere ed anche questo parcheggio è gratuito. Così da qui, in poco più di cinque minuti, raggiungeremo la stazione delle corriere di Tolmezzo dove andremo a prendere l’autobus delle 08:55 che ci farà scendere a Sesto, nel parcheggio della funivia del monte Elemo, alle 11:33. (vedi:orari Trieste – San Candido (BZ). Ora, fatti pochi passi, saliremo sulla prima funivia disponibile che ci condurrà in pochi minuti alla cima del monte Elmo dove avrà inizio il nostro fantastico trekking. (orari funivia Monte Elmo)

Per chi invece vorrà comunque arrivare in macchina fino a Sesto dovrà pensare di aggiungere una giornata per il rientro perchè a questo punto, arrivando il tardo pomeriggio a Coccau, risluterà impossibile riuscire a prelevare la seconda macchina a Sesto e per poi rientrare a casa in giornata.

Infine, chi vorrà fare le prime tre tappe in un fine settimana, gli converrà lasciare la prima macchina a Forni Avoltri (verificare gli orari Tolmezzo – Forni Avoltri) , in piazza cioè qui: , per poi salire sempre sull’autobus che salendo da Tolmezzo vi porterà a Sesto oppure in alternativa a Sappada Borgata Palù (chiesa) cioè qui: dove anche qui si prenderà l’autobus per poi arrivare a Sesto. Quando poi presenterò la terza scheda con la terza tappa vi spiegherò come fare per il rientro.

Ma veniamo al nostro trekking. Arrivati sulla cima del monte Elmo alle 12:00 circa andremo a prendere il sentiero con segnavia 4A e poi il 403 che è la traccia della Traversata Carnica riconoscibile con triangolo rosso e bianco che ci porterà dopo circa 05:00 ore al Rifugio Obstansersee Hutte giusto in tempo per prenotare la nostra camera, le prenotazioni chiudono alle 18:00 e non accettano prenotazioni telefoniche, e rifocillarci dopo una intensa giornata di viaggio. Da valutare per chi salirà a Sesto in Macchina di non prendere la funivia ma di salire dal sentiero che parte li a fianco, basta arrivare su un paio di ore prima. Eventualmente ci si potrà fermare a dormire al Rifugio Sillianer per accorciare la prima tappa.

Avendo un giorno in più a disposizione o volendo fare solo le prime tre o due tappe si potrebbe lasciare la macchina a S. Candido e iniziare il trekking proprio da dove comincia il sentiero 403 della Traversata Carnica, che in realtà sarà il 4 fino al Monte Elmo. Il 403 sale invece da Arnbach in Austria, per chi volesse seguire la Karnischer Hohenweg cioè la traversata Austriaca, che andrò a esporre in seguito.

Questa prima parte del percorso è abbastanza facile ( grado di difficoltà E, per escursionisti allenati ma non molto esperti) e molto panoramica visto che il sentiero corre quasi sempre in cresta (consiglio di guardare il video della traccia in 3D) passando prima accanto al Rifugio Gallo Cedrone e poi al Rifugio Sillianer. Ci permetterà inoltre di ammirare bellissimi laghetti di montagna e si potranno vedere le prime tracce delle trincee della Grande Guerra oltre a questo si potrà visitare anche un piccolo cimitero di guerra che ci riporterà col pensiero a qui tragici momenti.


Scarica la scheda in PDF


< Elenco tappe